Tutte le news

REACTION è il programma del Comune di Milano - Politiche sociali per la riqualificazione e il miglioramento di alcuni quartieri della periferia della città: Gallaratese, Lorenteggio e Gorla sono al centro di questi interventi per migliorare concretamente la vita dei cittadini.

I progetti vogliono contribuire alla rigenerazione dei quartieri, coinvolgendo i cittadini e le associazioni locali, promuovendo competenze, cura degli spazi comuni, azioni di comunità.

Anche Consorzio Farsi Prossimo, insieme alla cooperativa Sociosfera, lavora al progetto: siamo coinvolti nel progetto RIMARGINA, al Gallaratese.

lucchini«In una società disattenta al piccolo, agli scarti, imparare a dare pezzi di risposte per risolvere pezzi di problemi, la nostra goccia nell'oceano per lasciare il mondo un po' migliore di come l'abbiamo trovato e ricevuto da chi è venuto prima di noi», ha dichiarato il neo Presidente Lucchini all'inizio del suo lavoro.

Passaggio di consegne al vertice di Consorzio Farsi Prossimo, realtà pilastro del welfare milanese e lombardo da oltre vent'anni, promosso dalla Caritas Ambrosiana e che raccoglie in rete 11 cooperative sociali che offrono servizi dedicati a persone in disagio sociale.

Presidente del Consorzio Farsi Prossimo è, da oggi, Giovanni Lucchini, già nel Consiglio di Amministrazione.

56 anni, medico psicoterapeuta, Lucchini è stato prima fondatore e presidente di L'Arcobaleno di Lecco e poi Presidente di Filo di Arianna, due cooperative consorziate. Attualmente ricopre anche il ruolo di Direttore sanitario del Poliambulatorio di Viale Jenner e della cooperativa sociale Farsi Prossimo Salute. È anche Incaricato di Federazione Sanità di Confcooperative Lombardia.

Intrecci nuova mensa RhoLa nuova Mensa Caritas di Rho è pronta. Il nuovo servizio e punto di riferimento per chi è più povero in città, che si trova in via don Primo Mazzolari, verrà inaugurato sabato 8 maggio 2021.

La realizzazione della mensa è stata possibile grazie alla collaborazione in rete di tante realtà: il Comune di Rho, la Caritas Ambrosiana, la nostra cooperativa Intrecci, le parrocchie e la Caritas cittadina, e la onlus Briciole di Pane.

FP il semeUn anno difficile, anche nella gestione quotidiana. Tra le tante difficoltà che molti di noi si sono trovati a vivere, dall'inizio della pandemia, anche quella molto pratica e organizzativa di vivere isolamenti e quarantene in case “normali”, spesso appartamenti dove non avere contatti con gli altri familiari è quasi impossibile.
Pensate a come deve essere stato vivere questi periodi nelle tante comunità che accolgono persone in difficoltà: che siano alloggi di accoglienza per persone senza dimora, comunità per chi soffre di malattie psichiatriche, o comunità di minori.
Spesso, in quest'anno, abbiamo provato a raccontarvelo attraverso le voci dei nostri operatori.

È stato un anno complesso anche nella comunità Il Seme, gestita dalla cooperativa Farsi Prossimo in zona Piola a Milano, in cui oggi vivono dieci ragazzi – tra i 15 e i 18 anni – immigrati in Italia da soli, senza una famiglia. Sono quei ragazzi che spesso vengono definiti MSNA: minori stranieri non accompagnati.

vesti cassonettoDal 1 gennaio 2022 in Italia sarà obbligatoria la raccolta dei rifiuti tessili e prevedibilmente ne aumenterà la quantità raccolta, attualmente di circa 150 milioni di tonnellate l’anno.
Oggi in Italia si raccolgono meno di 3 kg per abitante contro i 5 per abitante della Francia e gli 8 della Germania.

L’aumento quantitativo porterà a una diminuzione della qualità e del prezzo, ma farà crescere il giro d’affari, stimato in circa 200 milioni di euro.
Queste cifre alimentano i sospetti, mai provati, di infiltrazione mafiosa in questo settore, esattamente come in altri settori produttivi.

Ne parla il quotidiano Avvenire in un'inchiesta, raccontando anche l'esperienza di Vesti Solidale e della Rete Riuse, composta dal Consorzio e da 9 cooperative sociali per la raccolta dei rifiuti tessili da 2500 cassonetti collocati in posizioni autorizzate dagli enti pubblici sul territorio delle diocesi di Milano, Bergamo e Brescia.

oltre l assistenzialismo webinairCome affrontare i problemi legati all'emergenza e, contemporaneamente, pensare già a un nuovo welfare basato sulla collaborazione tra diversi enti? Quali strategie e modalità per non creare assistenzialismo e un rapporto di dipendenza tra chi ha bisogno di aiuto e chi lo offre? Come lasciare spazio a una progettazione attiva che coinvolga i più poveri come protagonisti?

Sono alcune delle domande che guideranno il nuovo corso di formazione “Oltre la dittatura dell'emergenza: neoassistenzialismo e generatività”, proposto da Caritas Ambrosiana insieme ad Aggiornamenti Sociali, che si svolgerà in quattro incontri online tra aprile e maggio 2021.

Anziani Socio star ci

Prendersi cura di una persona affetta da demenza può essere fonte di grande disagio e frustrazione.
Con un po’ di supporto, si può però arrivare a migliorare le proprie strategie per approcciare le persone affette da questi disturbi, migliorando la qualità della vita del malato e di chi se ne prende cura.

La nostra cooperativa Sociosfera propone un progetto, in partenza ad aprile 2021, proprio per supportare i familiari e i caregiver. Il nome del progetto è STAR-Ci, e Sociosfera vi prende parte insieme ad Ascolom APS, Alzheimer Varese e Oeffe. Finanziato da Fondazione San Paolo, ha come scopo proprio formare e sostenere familliari e assistenti familiari che si prendono cura, a domicilio, di persone affette da demenza.

Si informa che, a seguito dell’ultimo rinnovo del CCNL delle Cooperative Sociali, Federsolidarietà ha provveduto a stampare il Contratto, di cui potete scaricare qui la versione elettronica.

Chi desiderasse il formato cartaceo può contattare l'Unione Milano (Via Decorati al Valor Civile, 15 - 20138 MILANO - Tel. 02 752912251 Fax 02 752912212) e dei Navigli (Via Mascheroni, 68 - 27100 Pavia PV  - Tel. 0382 28850 Fax 0382/536204  - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

 

filo house 1407562 960 720Fino al giorno in cui è entrato in Casa Mandorlo, Giovanni aveva vissuto in una casa che proprio casa non era. Era solo un'abitazione ancora in costruzione e lui non aveva nemmeno un lavoro con cui mantenersi.

C'è voluto un periodo di ambientamento, ma poi qui ha ripreso le redini di una quotidianità dignitosa, sia nelle piccole cose come fare le pulizie, la spesa, cucinare, imparare a gestirsi di nuovo soldi e tempo libero, sia nella progettazione del suo futuro. Ha fatto domanda di casa popolare e ha trovato un lavoro con la cooperativa Vesti Solidale.

E poi è arrivato anche il giorno in cui si è chiuso la porta di Casa Mandorlo dietro di sé per aprire quella della sua nuova abitazione, un appartamento popolare nel quartiere Calvairate di Milano.

Casa Mandorlo è uno dei sette appartamenti di “Residenzialità Leggera” del progetto Bet della cooperativa Filo di Arianna: appartamenti in cui trovano accoglienza e accompagnamento all'autonomia persone con disagio psichico.
Proprio come Giovanni.

Vesti lab restarter 1Quando serve un computer, non sempre è necessario comprarlo proprio nuovo. Esiste la possibilità di acquistare dei computer ricondizionati, cioè computer usati, recuperati, a cui vengono sostituite le parti non più funzionanti e praticamente rimessi a nuovo.

È una soluzione interessante per due motivi: il prezzo è più basso rispetto a un computer nuovo comprato in negozio, e si contribuisce alla riduzione dei rifiuti.

Anche la cooperativa Vesti Solidale, in ormai molti anni di attività, si è specializzata in questo lavoro: si chiama Restarter il laboratorio che se ne occupa.

Intrecci Farsi strada

Casa Itaca” è un servizio cucito apposta per le persone senza una dimora. Un letto in camere doppie, la doccia, ambienti caldi e stimoli per non arrendersi alle sciagure incontrate lungo il percorso. 

Ivan è ospitato qui da qualche mese, nell'ambito del progetto Farsi Strada, dopo essere precipitato nella classifica della vita, oltre la zona retrocessione.

Racconta la sua storia Oliviero Motta, presidente della cooperativa Intrecci

2021 03 poliambulatorioFarsi Prossimo Salute si amplia e apre un nuovo poliambulatorio a Muggiò (MB).

In realtà, non si tratta proprio di un ambulatorio nato dal nulla, ma la nostra cooperativa prende in gestione, dopo l'ormai rodato Poliambulatorio Jenner73 e il centro pediatrico polispecialistico Akos, anche il centro medico e fisioterapico “Progetto Salute”.

Si tratta di uno storico centro medico, situato proprio nel centro di Muggiò, creato dalle realtà locali cooperativa Acqua potabile e la Mutua Volontaria di assistenza e previdenza, che fin dagli anni ‘20 dello scorso secolo ha offerto assistenza e cura ai cittadini del paese.