Tutte le news

worlddayhivIn occasione del 1 dicembre, Giornata mondiale di lotta all'AIDS, le nostre cooperative Filo di Arianna e Sociosfera organizzano due iniziative sul territorio di Milano, presso l'HUB 92 Via Appennini nel quartiere Gallaratese:

* la Casa alloggio Teresa Gabrieli, della Filo di Arianna, che si trova proprio nel quartiere, metterà a disposizione materiale informativo e di prevenzione su tema AIDS/HIV

* contemporaneamente la cooperativa Sociosfera, che gestisce lo spazio di socialità per anziani all'HUB 92, coinvolgerà i suoi utenti con un laboratorio sul tema: confezioneranno a mano fiocchi rossi – simbolo della lotta all'Hiv – come segno di partecipazione cittadina.

 A Lecco, invece, la cooperativa L'Arcobaleno, che gestisce la Casa alloggio don Isidoro Meschi, organizza una serata al Cinema Aquilone in occasione della Giornata Mondiale e del 30esimo anniversario della Casa alloggio - Leggi qui 

aidsAnche i nostri centri “don Isidoro Meschi” e “Teresa Gabrieli”, gestiti rispettivamente dalle cooperative L'Arcobaleno e Filo di Arianna, partecipano alla manifestazione pubblica organizzata per il 30 novembre alle ore 11 davanti a Palazzo Lombardia (Sede della Regione, a Milano) per attirare l'attenzione sulle condizioni in cui versano le Case alloggio per persone con Hiv e Aids.

La protesta è organizzata dal Coordinamento delle case alloggio per persone con Hiv/Aids – che raccoglie 23 strutture in Lombardia - alla vigilia della Giornata mondiale per la lotta all'Aids che si celebra ogni anno il 1 dicembre.

Il Coordinamento delle Case alloggio denuncia una difficoltà economica da tempo e chiede un adeguamento delle rette che sono state stabilite nel 2005 e mai adeguate all’aumento del costo della vita.

aids meschiIl centro “Don Isidoro Meschi”, comunità residenziale che accoglie uomini e donne che convivono con il virus Hiv, festeggia i 30 anni di servizio nel territorio lecchese a favore dei malati di Aids e delle loro famiglie. 

Aperto da Caritas Ambrosiana a Tabiago di Nibionno il 27 novembre 1992, è stato successivamente affidato alla gestione della nostra cooperativa sociale L’Arcobaleno e si è trasferito presso la casa delle suore di Maria Bambina a Maggianico di Lecco (2016), quindi nella sua sede attuale, a Villa Aldé di Lecco (2021).

Il centro “Don Meschi” è stata la seconda comunità dedicata all’accoglienza dei malati di Aids aperta in diocesi da Caritas Ambrosiana, dopo il centro “Teresa Gabrieli” di Milano. Oggi entrambi i centri sono affidato alla gestione di due cooperative del Consorzio Farsi Prossimo: il Gabrieli, infatti, è gestito dalla coop Filo di Arianna. 

post SERRFACCIAMO SPAZIO AL SECOND HAND E A NUOVI STILI SOSTENIBILI è l’iniziativa con cui la Rete R.I.U.S.E., di cui Consorzio Farsi Prossio è capofila, partecipa alla Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (SERR), dal 19 al 27 novembre 2022, in collaborazione con SHARE e Triciclo

In cambio di un selfie o un video del momento in cui inserisce il sacco nel cassonetto Dona Valore condiviso su Instagram con la menzione di @share_secondhandreuse o di @triciclobergamo, il cittadino riceverà, direttamente su Instagram, un buono sconto utilizzabile, entro il 31/12/2022, in uno dei negozi second hand aderenti.

custodidelbello milano

Andare oltre il Reddito di cittadinanza: non limitarsi all’orientamento al lavoro, ma accompagnare le persone a rimettersi in gioco diventando protagonisti del loro percorso nel reinserimento nel mondo del lavoro.

È la parte meno conosciuta della misura del Reddito di cittadinanza: si basa sui Puc - Progetti di utilità collettiva – che permettono alle persone che percepiscono il RdC di impegnarsi in altre attività utili alla comunità in cui vivono e contemporaneamente essere affiancati in un percorso di contrasto alla povertà.

Consorzio Farsi Prossimo, insieme a otto delle sue cooperative, propone un’occasione di impegno a lavoratori fragili attraverso la misura dei Puc all’interno del progetto Custodi del Bello, che coinvolge persone in difficoltà sociale nella cura di aree pubbliche come parchi, giardini, strade e piazze, e che oggi è gestito in diverse città d’Italia da Consorzio Communitas in collaborazione con la Fondazione Angeli del Bello e l’associazione Extrapulita.

SLU casamisaele 2Una ristrutturazione durata due anni, e ora una nuova casa a Varese è pronta ad accogliere dieci ragazzi: è Comunità Misaele, inaugurata in via del Bacino, nel quartiere Bizzozzero, venerdì 11 novembre.

Si tratta di una casa dedicata a preadolescenti e adolescenti tra i 10 e i 17 anni che, per problematiche di diverso tipo, devono lasciare temporaneamente la loro famiglia di origine.

Ad aprire e gestire la casa è la nostra cooperativa San Luigi, che ha già una comunità di questo tipo in un altro quartiere di Varese: si tratta di Casa Sant’Antonio, che ha sede in zona Lazzaretto, nell’ex oratorio della parrocchia Madonna della Speranza e della Pace.

MenzioneSpecialeLo scorso 3 novembre si è celebrata a Roma la Giornata della Sostenibilità Cooperativa, promossa da Confcooperative, nel corso della quale la Giuria del Concorso ha riconosciuto alla nostra campagna Fuori La Testa, e in particolare al video dedicato, la Menzione Speciale per "aver raccontato il disagio mentale senza mai citarlo e facendo l'indivisibilità della sua presenza".

invito EcomondoSapevi che l'industria tessile è fra le più inquinanti?
 
Con il progetto Dona Valore dal 1998 raccogliamo nei cassonetti gialli gli abiti che non si usano più per trasformarli in risorse destinate alla dignità: lavoro per i più fragili, progetti sociali sul territorio, elencati anno per anno nel sito dedicato
Quest'anno la settimana europea per la riduzione dei rifiuti si concentra sui tessili.
 
Per questo la Rete R.I.U.S.E. di cui Consorzio Farsi Prossimo è capofila, non poteva certo mancare a Ecomondo, evento di riferimento in Europa per la transizione ecologica e i nuovi modelli di economia circolare e rigenerativa.

FraNoi7nov 2Facilitazione dei percorsi per imparare la lingua italiana, incentivi e strumenti di mobilità leggera e condivisa per raggiungere il posto di lavoro, la possibilità di lasciare momentaneamente il centro di accoglienza per motivi di formazione o lavoro occasionale in un’altra regione, voucher di babysitting o attivazione di legami di buon vicinato per supportare i genitori soli, affiancamento nella ricerca di una casa in affitto, come la possibilità per le aziende di farsi garanti per il proprio lavoratore.

Sono alcune delle tante azioni individuate dal mondo non-profit, dalle imprese profit e dalle pubbliche amministrazioni che hanno lavorato fianco a fianco nel progetto Fra Noi, finalizzato all'inclusione economica e sociale dei rifugiati politici e titolari di protezione internazionale. Un progetto realizzato da Consorzio Communitas alla guida di 25 enti e cooperative sociali in tutta Italia, finanziato da UE e Ministero dell'Interno con il Fondo Asilo Migrazione e Integrazione (Fami).

SLU CasaMisaeleDopo 2 anni di lavori di ristrutturazione, una nuova casa a Varese è pronta ad accogliere dieci ragazzi: è Comunità Misaele.
 
La casa, che si trova in via del Bacino, è una nuova sede della comunità Sant'Antonio dedicata a minori tra i 10 e i 17 anni, maschi e femmine, gestita dalla cooperativa San Luigi. L'inaugurazione si terrà l'11 novembre 2022.
 
Per l'occasione la cooperativa San Luigi, il primo novembre scorso, ha proposto uno spettacolo realizzato da una compagnia teatrale composta da volontari e professionisti, a cui hanno assistito gratuitamente più di 600 persone. 

lavoro migranti FAMI 1

180 persone, rifugiati politici o in Italia con un titolo di protezione umanitaria, aiutate a entrare nel mondo del lavoro e realizzare così il loro percorso di inserimento nel loro nuovo Paese, l’Italia, grazie al progetto Fra Noi. Ma non solo: la scoperta di una opportunità per le aziende italiane, quella di migliorare il proprio impatto sociale attraverso la realizzazione della diversity inclusion.

È il bilancio finale a conclusione di due anni di lavoro di Fra Noi, seconda edizione del progetto nazionale finanziato dal Ministero dell'Interno con il Fondo Asilo Migrazione e Integrazione (Fami) che punta a integrare stabilmente persone titolari di protezione internazionali nei paesi e nelle città in cui si trovano a vivere. Un bilancio win-win per tutti: per persone che stanno vivendo una fragilità sociale, per il mondo del non profit che li sostiene in questo percorso, per le imprese che aumentano il loro impatto sociale.

calendario biblioteche Le installazioni di Senti le voci, che sono state ospitate già presso Quasilocanda e Mare Culturale Urbano, da ieri hanno iniziato il loro giro presso le biblioteche milanesi. Saranno nelle biblioteche Cresenzago e Valvassori Peroni fino al 2 novembre, per poi spostarsi in Vigentina e Oglio nella settimana dal 2 al 9 novembre.

La settimana successiva potrete trovarle nelle biblioteche Fra Cristoforo e Sant'Ambrogio e poi, dal 16 al 23 novembre, in Harar e Quarto Oggiaro. Infine, nell'ultima settimana di novembre sarà la biblioteca di Baggio ad ospitare la nostra installazione.

In tutte le altre biblioteche comunali milanesi è presente il materiale di Senti le voci,ospitato dal 10 di ottobre anche dalle Librerie Feltrinelli di piazza Duomo e di piazza Piemonte.

 

Chi volesse ospitare l'installazione o semplicemente esporre locandine e manifesti ci contatti a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

Per ascoltare le voci invece, basta collegarsi a sentilevoci.org