Tutte le news

Giovedì 27 Settembre, alle ore 10, presso l'associazione 'La nostra famiglia' di Bosisio Parini (via Don Luigi Monza, 20)  si terrà l'incontro illustrativo del corso IFTS per la qualifica regionale di Tecnico superiore della comunicazione.

Scarica il volantino, leggi ulteriori dettagli

Come da tradizione, il 5 Ottobre le comunità per persone con disagio psichico "Mizar" della cooperativa Filo di Arianna organizzano una cena di autofinanziamento presso il Condominio Solidale in via Urbino 9, a Bruzzano. Nell'occasione saranno esposte le opere d'arte e i manufatti realizzati dagli ospiti della comunità. Per partecipare è necessaria la prenotazione entro il 1° ottobre al numero 02.6460233 o all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.it : in allegato il volantino.

L'esperienza di volontariato aziendale della PriceWaterHouseCooper diventa mostra fotografica: dal 4 al 9 Settembre 2012 nello spazio espositivo PWC in via Monte Rosa 91 a Milano.

Sono aperte le iscrizioni al modulo 'La cura come bene comune' rivolto ai responsabili e agli operatoi dei servizi per la Cura e per l'Educazione. Il modulo è organizaato nella formula residenziale, dal 13 al 15 novembre a Forlì. Per ulteriori informazioni si allega volantino

Il Consorzio Farsi Prossimo collabora con l'ITSOS Albe Steiner al corso (1000 ore di cui 300 in tirocinio) di Tecnico Superiore per la comunicazione. In allegato il volantino informativo e la domanda di partecipazione. Le domande devono pervenire entro il 28 ottobre 2012. Per ulteriori informazioni clicca qui.

 Per il secondo anno consecutivo la PricewaterhouseCoopers - una delle “big four” società di revisione e consulenza con 3.000 dipendenti sul territorio italiano - ha deciso di essere al nostro fianco e ancora una volta ha deciso di farlo in “modo differente” grazie al Different job .

Il Consorzio accoglie con gioia la notizia del proscioglimento del GUP di Varese per Roberto Guaglianone e gli altri colleghi di Querce di Mamre. Questa sentenza e la vicenda che ne è all'origine, sono raccontate dallo stesso Roberto nell'articolo della Newsletter di Caritas Italiana sull'immigrazione, di cui alleghiamo un estratto. Finalmente è stata restituita la dignità e l'onore alle persone coinvolte e al loro operato.

 

Lunedì 2 Luglio, dalle 14,30 alle 17,30 la sede di Caritas Ambrosiana in via San Bernardino 4 a Milano ospiterà il convegno "Rapporto sullo stato dei diritti umani negli istituti penitenziari e nei centri di accoglienza e trattenimento per migranti in Italia". Interverranno Pietro Marcenaro (Presidente delle Commissione diritti umani ), don Roberto Davanzo (Direttore di Caritas Ambrosiana), Stefano Anastasia (Associazione Antigone - Università di Perugia), Paolo Oddi (Associazione per gli Studi Giuridici sull'Immigrazione) e operatori di Caritas Ambrosiana che operano nel CIE di via Corelli.
Per informazionei: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - 02.5843029.

Si allega l'invito.

rifugiatiI rifugiati sono persone costrette a lasciare la propria terra e a recidere improvvisamente tutti i propri legami da eventi più grandi di loro. E' capitato a loro, potrebbe capitare a noi.

Scappare dal proprio Paese, per approdare a un luogo totalmente estraneo richiede grande coraggio, o l'ineluttabilità della disperazione. Il 20 giugno è la giornata mondiale del rifugiato, e la Cooperativa Farsi Prossimo, in collaborazione con Caritas Ambrosiana e altri enti, organizza due iniziative:

volantinoSabato 9 giugno, nell'ambito del progetto di coesione sociale Col-legati, si terrà la Festa in piazza: musica, giochi, laboratori per grandi e piccini animeranno Piazza Villapizzone, a Milano. E' la prima manifestazione del progetto Col-legati, che svilupperà la sua azione nell'arco di un triennio.

fotomonluFino al 20 Giugno Casa Monluè ospita una mostra fotografica realizzata dal Gruppo Artistico Forlanini Monluè e l'associazione di assistenza Centesimus Annus.

Le foto ruotano attorno ai temi “La persistenza del tempo” e “La mia nuova città”.

Ai toni scandalosi dei media risponde la testimonianza di un'operatrice

La mia esperienza al Centro Insieme è una esperienza fatta di volti, di nomi e di tempo condiviso per fare, parlare, stare insieme, cambiare.
E’ un’esperienza intessuta di parole dette o udite, di frasi che restano dentro.

In comunità si vive una condivisione così forte che non esiste una via di mezzo, la si accetta o si fugge.