Segnaliamo la storia di Selam, giovanissima eritrea e di Bethlem, nata in fuga, entrambe accolte a casa Suraya, struttura della cooperativa Farsi Prossimo: l'articolo è su La Repubblica ed.Milano