Tutte le news

2018 09 22 sociosport

Due weekend di sport con la cooperativa Sociosfera: i prossimi 22 e 29 settembre potrete trovare lo staff di Sociosfera Onlus presso il Parco Isola Borromeo di Cassano d’Adda con i campi di calcio e volley targati SocioSPORT e alcune attività laboratoriali dedicate a grandi e piccoli organizzate dagli operatori del nuovo Centro Polifunzionale Artemisia di Sociosfera.

Sociosfera coglierà l’occasione per presentarsi ai cittadini di Cassano d’Adda come nuovo gestore della ginnastica comunale e inoltre presenterà anche la nuova apertura proprio del Centro Artemisia, aperto in collaborazione con la Cooperativa Punto d’Incontro a Vaprio d’Adda, in Piazza Chiesa 8.

2018 09 18 sfilata RotaryVenti donne che, grazie a matita, forbici, ago e filo hanno potuto riprendere in mano la stoffa della loro vita e hanno cominciato a ricucirla.
Venti donne disoccupate che, nell'ultimo anno, hanno partecipato a un corso e laboratorio di sartoria e si rimettono sul mercato del lavoro come artigiane, capaci di trasformare vecchi vestiti e tessuti in nuovi abiti, secondo i principi della sostenibilità, del riciclo e del riuso creativo.

Sono le donne del progetto Il Ditale (venti solo lo scorso anno, ma il progetto ha già concluso la sua terza edizione), promosso a Monza dalla nostra cooperativa Novo Millennio insieme alla San Vincenzo, all'Associazione Volontari Caritas e alla Fondazione Monza Insieme.

master

Conoscere tutti gli aspetti (sociali, giuridici, economici, storici) del fenomeno migratorio è indispensabile per poterlo poi gestire, soprattutto per chi lavora o vuole lavorare in uno di questi campi.

Formare persone preparate ad affrontare e gestire i vari aspetti di questa realtà sociale è l'obiettivo del master universitaro “Diritto degli stranieri e politiche migratorie”, promosso dal Dipartimento di Giurisprudenza e dal Dipartimento di Sociologia e Ricerca sociale dell'Università di Milano-Bicocca, a cui anche Consorzio Farsi Prossimo collabora.

La presentazione ufficiale del master avverrà lunedì 17 settembre alle ore 15, al 2° piano del Dipartimento di giurisprudenza dell'Università di Milano-Bicocca.

L'iscrizione deve avvenire entro il 21 settembre 2018.

Leggi il bando, il regolamento didattico e tutti i documenti utili per l'iscrizione entro il 21 settembre. Scarica la brochure 

spazioscuolamusicaUna nuova Scuola di musica a Monza. Una scuola speciale, perché aperta anche a persone con disabilità intellettive e problemi di salute mentali, ma soprattutto perché “integrata” e inclusiva: cioè aperta a tutti.

Si chiamerà “Una musica può fare” ed è organizzata presso SpazioMusicaScuola, in via Montecassino 8 a Monza (dove è la sede della nostra consorziata Novo Millennio), nell'ambito del progetto Tiki Taka.

A partire dal 17 settembre 2018, quindi, prenderanno il via sette nuovi corsi: ci si potrà sperimentare con il basso, la batteria, la chitarra, il piano, il canto. Ci saranno inoltre musica di insieme e propedeutica bambini.Tutti i corsi avranno la durata di un’ora e saranno tenuti da musicisti professionisti con competenze educative e musicoterapiche.

Le iscrizioni sono già aperte: per informazioni, costi e iscrizioni rivolgersi ad Alessandro Roca - 335 5975805 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Scarica qui il volantino.

CA18 BANNER 03Dal 28 al 30 settembre 2018 torna l'appuntamento con Cascine Aperte, la giornata di festa promossa dal Comune di Milano in cui oltre venti cascine milanesi apriranno i propri spazi verdi al pubblico, nell'ambito della Milano Green Week.

Partecipa all'evento anche Cascina Monlué, nella cui gestione e progetto di ristrutturazione è coinvolto Consorzio Farsi Prossimo, che è il capofila di una rete di realtà e associazioni milanesi impegnate un profondo intervento di ristrutturazione e riqualificazione su mandato del Comune di Milano.

- dal sito di Caritas Ambrosiana

Sono 8 i migranti salvati dall’equipaggio dell’incrociatore Diciotti della Guardia costiera italiana e ospitati nel centro “Mondo Migliore” a Rocca di Papa che sono stati assegnati alla Diocesi di Milano.

La decisione è stata comunicata ieri sera dai funzionari del Ministero dell’Interno al coordinamento nazionale della Caritas. Stamattina, da Milano, un’equipe di operatori della cooperativa Farsi Prossimo inviata da Caritas Ambrosiana, formata da un mediatore culturale, due educatori e un autista, è partita a bordo di un’auto e un pulmino alla volta del centro di accoglienza della provincia di Roma.

intrecci serata mediterraneo“SOS Mediterraneo” è il grido che giunge alle nostre porte e che non possiamo ignorare.

“SOS Mediterraneo” è il nome di una ONG impegnata nelle acque del Mediterraneo, semplicemente, a salvare vite umane.

“SOS Mediterraneo – Chi salva una vita, salva il mondo intero”, infine, è il titolo della serata organizzata dalla cooperativa Intrecci per martedì 11 settembre a Rho, con ospite Bendetta Collini, attivista proprio della organizzazione SOS Mediterranée, che racconterà – con l’aiuto di video e testimonianze dirette - l’opera svolta dalle Organizzazioni Non Governative che ancora resistono in mezzo al Mare nostrum.
Un’occasione importante per conoscere e “sentire” la realtà.

casodiciottiCaritasdal sito di Caritas Ambrosiana

Siamo un popolo di migranti.
Una memoria condivisa per arrestare la deriva morale.

Alla fine è stato necessario l’intervento dei Vescovi italiani per trovare una soluzione alla vicenda della Diciotti.
Solo la disponibilità delle diocesi, ad ospitare nelle proprie strutture con il sostegno delle Caritas, i profughi ancora a bordo dell’incrociatore della Guarda costiera italiana, ha infine convinto il Governo a farli sbarcare.
Tuttavia, nonostante la Chiesa abbia dato uno sbocco accettabile ad una storia incresciosa, proprio come cattolici, membri cioè di quella comunità, non possiamo affatto rallegrarci né cantare vittoria.

Resta fortissima l’amarezza per le conseguenze culturali e morali che questa cocente sconfitta della politica ha avuto.

La condotta spregiudicata cui abbiamo assistito ha spinto ancora più in là il limite di quello che è lecito e non lecito fare e dire, continuando a far avanzare una generalizzata desertificazione delle coscienze da cui quella stessa condotta trae alimento, in un gioco di rispecchiamenti senza sosta.

Ci stiamo avviando su una china pericolosa.

Dobbiamo risalirla, prima che sia troppo tardi.

.

puntonuovicittadini 300x300 Nella notte tra il 22 e il 23 agosto è stato trovato morto Souleman Aboubakari, 20 anni, del Benin, nella sua stanza al centro d’accoglienza straordinario La Vicenziana di Magenta, dove era stato accolto nell’agosto dell’anno scorso come richiedente asilo.

La salma è stata portata in ospedale dove i medici, su indicazione della Magistratura, effettueranno nei prossimi giorni l'autopsia.

La Caritas Ambrosiana e l'equipe degli operatori della cooperativa Intrecci esprimono il proprio cordoglio per il decesso e hanno provveduto ad informare i familiari del defunto e a verificare se vi siano le condizioni per rimpatriare il corpo, affinché possa avere sepoltura nel suo paese di origine.

Souleman era arrivato in Italia nel maggio 2016 e si era impegnato da subito nei corsi di lingua e per l’acquisizione della licenza media e nei corsi di formazione professionale come muratore e piastrellista posatore.

 

avsiIl 61% delle imprese del Bel Paese promuove o ha promosso attività di volontariato d’impresa e una buona parte di queste lo fa da almeno cinque anni.
È un dato che emerge da una ricerca realizzata da Fondazione Sodalitas in collaborazione con Gfk Italia.
Tra queste, un’azienda su tre è una piccola o media impresa, segno che la dimensione non conta quando si tratta di fare attività benefiche.

Di cosa si tratta?
In pratica, aziende profit decidono di proporre ai propri dipendenti, che siano manager o impiegati, un periodo – che sia una o più giornate – in cui, invece che recarsi nel proprio ufficio, si va a lavorare in progetti a sostegno di attività o organizzazioni no profit o impegnate nel sociale, o nella cura dell'ambiente, per esempio.

La favola ecologista di Jean Giono permette tante letture. A noi ricorda il valore del nostro lavoro, i cui frutti hanno bisogno di tempo per maturare ma hanno il potere di cambiare il mondo, almeno un po'.

In questo agosto che offre ritmi più distesi prendetevi il tempo di scoprirla. Ne vale la pena.

franoiL'autonomia è la base dell'integrazione: per questo i percorsi di accoglienza, di buona accoglienza, mirano a (ri)conquista dell'autonomia individuale. Una volta raggiunta l'autonomia individuale, questa va consolidata.

Partendo da questa convinzione Consorzio Farsi Prossimo ha dato vita, insieme a più di 40 partner al progetto FAMI Fra Noi. Nato nell'ambito del Programma nazionale del Fondo asilo migrazione e integrazione, cofinanziato da Ministero dell'Interno e Unione Europea, Fra Noi ha creato una rete diffusa in oltre 10 regioni di Italia in cui le risorse per l'integrazione sono ampliate, implementate e messe in rete.