Tutte le news

alleanza poverta A sei mesi dall’introduzione del Rei – il Reddito di Inclusione - l’Alleanza regionale contro la povertà in Lombardia, una rete di 18 realtà, promuove un momento di approfondimento sullo sviluppo delle reti di inclusione, attraverso un confronto tra i principali soggetti di policy: Inps, Regione, Comuni, enti e associazioni del Terzo Settore, organizzazioni sindacali e datoriali.

L’iniziativa è un’occasione, oltre che per fare il punto sul Rei, per porre al centro della discussione politica e pubblica in Lombardia l’esigenza di rafforzare ulteriormente i sistemi di inclusione sociale e di ridurre le disuguaglianze, a partire dalle esperienze realizzate nei territori.

L’appuntamento, dal titolo «Il contrasto alla povertà in Lombardia. Costruiamo reti per l’inclusione» è per giovedì 31 maggio a partire dalle 9.30, nella Sala Ricci della Fondazione Culturale San Fedele (piazza San Fedele 4, Milano).

Sconfinati serbia 13lgEsattamente venticinque anni fa, nel 1993, la Cei - Conferenza dei vescovi italiani – pubblicava il documento “Ero forestiero e mi avete ospitato”, dedicato al fenomeno «nuovo ed emergente» dell’immigrazione, «di cui non si riusciva ancora a cogliere le dimensioni e le prospettive».
Oggi, venticinque anni dopo, la Commissione episcopale per le migrazioni della Cei indirizza alle comunità cristiane una nuova lettera, intitolata “Comunità accoglienti, uscire dalla paura“.

Un appello in cui, oggi come allora, si sottolinea che «il primo diritto è non dover essere costretti a lasciare la propria terra».

5xmille 2018 post

Tempo di primavera, tempo di... dichiarazione dei redditi e di 5 per mille.

Anche quest'anno vi chiediamo una mano per sostenere il lavoro che Consorzio Farsi Prossimo e le sue cooperative svolgono quotidianamente, tutto l'anno.

Nelle nostre strutture, nei nostri centri, con i nostri progetti sosteniamo tante persone e famiglie fragili.
Ci prendiamo cura di anziani, di bambini, di chi è in difficoltà per una disabilità fisica o un disagio psichico. Offriamo formazione e lavoro. Accompagniamo all'autonomia persone che sono rimaste senza lavoro o senza casa.

Nel 2017 abbiamo cambiato la vita di oltre 44mila persone, grazie alle competenze di 700 lavoratori e quasi 200 volontari.

donavalore 1Il progetto di raccolta e recupero degli indumenti usati della Rete R.I.U.S.E. compie 20 anni.
Un traguardo che è una festa, ma anche occasione per riflettere sul percorso compiuto, sulle difficoltà superate e sui nuovi obiettivi da raggiungere.

Questo compleanno speciale sarà celebrato mercoledì 30 maggio 2018, dalle 9.15 alle 12.45, all’Auditorium San Fedele di via Hoepli 3/b a Milano, con il Primo Convegno Internazionale della Rete R.I.U.S.E.

La Rete R.I.U.S.E. (Raccolta Indumenti Solidale ed Etica) è promossa da Caritas Ambrosiana e raduna tutte le cooperative che, sul territorio della Diocesi di Milano e non solo, gestiscono il recupero degli indumenti usati.
La raccolta indumenti usati da parte delle Cooperative Sociali promosse da Caritas Ambrosiana nasce nel 1998. Nel 2012 le Cooperative della Diocesi di Milano hanno costituito la Rete R.I.U.S.E. alla quale, dal 2017, si è unita Caritas di Brescia. Obiettivo fondante del loro lavoro è generare risorse economiche finalizzate alla realizzazione di servizi socio-assistenziali, educativi e sanitari destinati a persone in situazione di disagio, unitamente alla creazione di nuova occupazione per persone in stato di difficoltà.

Qui il programma del convegno

gruppo 4Si è tenuto giovedì 3 maggio scorso l'appuntamento programmato per la riflessione e il confronto del “Gruppo dei 100”, cioè il gruppo dei consiglieri e dei coordinatori dei servizi di tutte le cooperative socie di Consorzio Farsi Prossimo, che nei mesi scorsi hanno iniziato un percorso di studio e programmazione per il lavoro dei prossimi anni.

Ecco le foto della giornata 

triennaleSe vi piace il design avete la vostra occasione per aggiudicarvi dei pezzi unici e contemporaneamente fare del bene.

Proprio durante la XI edizione del Triennale Design Museum, attualmente in corso, è stata organizzata un'asta di pezzi unici, prototipi o fine serie, donati da aziende e designer per l’occasione ed esposti per la durata dell’edizione.

Questa speciale asta è stata organizzata dall'agenzia di comunicazione Goodpoint e i fondi raccolti saranno destinati al sostegno del progetto Tutti pazzi per l’arte a favore di persone con disagio psichico, progetto di laboratori artistici – di pittura, fotografia, lavorazione del cuoio... – per persone che soffrono di disagio psichico, realizzati da tre delle nostre cooperative che lavorano nel campo della salute mentale: Novo Millennio, Filo di Arianna e Arcobaleno.

stefano e giovanniLa cooperativa Novo Millennio inaugura ufficialmente il progetto JobStations, un centro di smart working assistito, dedicato a persone che soffrono di un disturbo psichico, che possono così lavorare, secondo le modalità del telelavoro, per aziende profit che scelgono di aderire al progetto.

L'inaugurazione di Job Stations è avvenuta giovedì 3 maggio 2018 con una festa nella sede della cooperativa Novo Millennio, in via Montecassino 8 a Monza.

Il progetto è promosso con la Fondazione Progetto Itaca onlus, Fondazione Italiana Accenture e Fondazione Bertini Malgarini onlus, che a loro volta hanno già attivato diverse postazioni di JobStations a Milano e Roma e che, dal 2012 a oggi, hanno permesso a 52 persone di entrare o rientrare nel mondo del lavoro.

14nov2017Si avvicina l'appuntamento programmato per la riflessione e il confronto del “Gruppo dei 100”, cioè il gruppo dei consiglieri e dei coordinatori dei servizi di tutte le cooperative socie di Consorzio Farsi Prossimo, che nei mesi scorsi hanno iniziato un percorso di studio e programmazione per il lavoro dei prossimi anni.

L'appuntamento è per giovedì 3 maggio 2018 dalle 9.30 alle 14 (buffet finale incluso) e si svolgerà in contemporanea in 4 sedi differenti.
Ecco dove.

asylum«Basta strumentalizzazioni politiche, non ci si dimentichi dei richiedenti asilo che sono stati accolti e che fuori dai centri finiscono per strada senza una reale prospettiva di futuro».

È l'appello che ha lanciato nei giorni scorsi il presidente di Caritas Ambrosiana Luciano Gualzetti durante il convegno Le politiche della Ue in tema di migrazione e asilo: quali ricadute sulle persone.

Durante il convegno sono state portate all'attenzione dai partecipanti alcune questioni, che sono tutti i giorni sotto gli occhi anche delle nostre cooperative che lavorano con i profughi e richiedenti asilo.
C'è un problema che da tempo chi lavora in questo campo sta vivendo: cosa succede alle persone per cui termina il tempo e il percorso di accoglienza nei Centri straordinari di accoglienza?

confcooperativeAppuntamento per le nostre cooperative questo venerdì, 13 aprile 2018, per la Giornata assembleare di Confcooperative Lombardia.

Vitamina C – Cooperazione, energia per le comunità e i territori” è lo slogan scelto per la giornata, che si terrà presso il Centro Congressi Mico in Via Gattamelata 5 (Gate 15), a Milano.

Un’intensa giornata di confronto: al mattino sono in programma le assemblee di rinnovo cariche e l’elezione dei nuovi presidenti delle Federazioni di Confcooperative Lombardia.

confcooperativeSi è tenuta lo scorso venerdì 13 aprile 2018 la Giornata assembleare di Confcooperative Lombardia, con le elezioni di rinnovo delle cariche  e l’elezione dei nuovi presidenti delle Federazioni.

Vitamina C – Cooperazione, energia per le comunità e i territori” era lo slogan scelto per la giornata di confronto sul tema e sul ruolo delle cooperative sociali nel contesto dell'Italia di oggi.

«Il nostro avvenire, che non può prescindere dal contesto economico e sociale di questi primi anni del nuovo secolo, non può prescindere nemmeno dal sapere che la cooperazione sociale, nata negli anni sessanta, è stata capace di interpretare i cambiamenti economici, sociali e culturali che stavano attraversando il Paese.
Oggi si tratta di reinterpretare il nostro ruolo nella società, fornendo risposte innovative alle rapide trasformazioni che stanno interessando il nostro Paese, la nostra Regione e l’Europa» - è stato detto durante l'assemblea.

extrapulitaAvrebbe potuto essere un incontro complicato. 
Invece il progetto Extrapulita - promosso dal Comune, con la partecipazione della nostra cooperativa Vesti Solidale - che mette a lavorare fianco a fianco disoccupati italiani e richiedenti asilo, sta andando a gonfie vele.

Il progetto, partito nel dicembre scorso a Milano, ha l'obiettivo di rendere più bella la città: bella in senso estetico, e bella perché crea dignità e legami attraverso il lavoro.
Al lavoro ci sono alcune squadre, incaricate di tenere pulite le strade e gli spazi pubblici, formate ciascuna da un dipendente della coop Vesti solidale che dà lavoro a persone svantaggiate, un tirocinante scelto tra persone disoccupate e due volontari, richiedenti asilo ospitati nei centri di accoglienza.