La Repubblica ha dedicato una rubrica alle nostre storie: troviamo anche Kaba, che vive in un centro della cooperativa Novo Millennio e, all'epoca del Covid-19 ha autonomanente deciso di rendersi utile.

 

Kaba il rifugiato

Il Covid-19 non ha fermato nemmeno le nostre cooperative: non potevamo certo abbandonare i più fragili, che soffrono più di tutti in questa situazione.
Abbiamo potenziato i servizi di domiciliarità,  aperto nuovi servizi, trovato nuovi modi di sostenere i più fragili.
Molti dei nostri servizi sono stati adattati, per continuare a garantire, anche ai tempi dell’emergenza sanitaria, e sia pure in forme adattate, quello che già quotidianamente fanno.
Ma per continuare a farlo abbiamo bisogno del tuo aiuto.

DONA ORA