CasamicagiardinoattrezzatoUna novità per CasAmica e per tutto il paese di Sovico: sabato 17 settembre verrà aperto al pubblico, dalle 9.30 alle 12.30, il nuovo parco giochi all'interno del cancello di via Baracca 16.

 

Sarà una struttura non solo dedicata ai bambini e alle famiglie ospitate negli appartamenti di CasAmica, ma aperto a tutti, offrendo un servizio gratuito a tutta la cittadinanza di Sovico. Ma sarà anche luogo di incontro con le famiglie residenti, per permettere concretamente l’inclusione sociale delle donne e dei bimbi ospiti della palazzina.

 

Durante la mattinata di sabato 17 i bambini e le famiglie che visiteranno lo spazio verde potranno fruire, oltre che dei giochi attrezzati del parco, anche di attività di animazione e musica, con palloncini e truccabimbi per i più piccoli, promosse dai volontari e operatori delle cooperative Filo di Arianna e Novo Millennio, promotrici del progetto.

Il “taglio del nastro” avverrà con un momento ufficiale alle 11, accompagnato da un piccolo buffet.

 

Il Parco Giochi rimarrà poi aperto alle famiglie, ai bambini e a tutta la comunità sovicese nei giorni e negli orari che saranno comunicati.

 

CasamicacolCasAmica è un progetto di housing sociale che compie un anno proprio in questi giorni, mutuato dalle cooperative Filo di Arianna e Novo Millennio, entrambe appartenenti al Consorzio Farsi Prossimo.

 

Si tratta di una palazzina di cinque appartamenti, destinata all'accoglienza temporanea di nuclei familiari monogenitoriali (in genere donne) in temporanea fragilità. Le famiglie – inviate dai servizi sociali del territorio, dalle caritas o dalle altre cooperative del Consorzio – possono vivere in questi appartamenti per un periodo che va dai 6 ai 18 mesi, un tempo in cui trovare un punto di ancoraggio e un trampolino per riprendere in mano la propria vita e ripartire.

Con l'aiuto degli educatori, che lavorano in team e passano in visita in ciascuna casa due o tre volte a settimana, le donne sono aiutate a ritrovare un lavoro, a volte grazie a tirocini o borse lavoro, supportate nelle loro competenze genitoriali, accompagnate a riallacciare rapporti con le reti di sostegno.

Talvolta, quando riottengono un lavoro e uno stipendio, le donne ospitate in housing sociale contribuiscono in parte alla retta, come una sorta di affitto, primo passo per ricominciare a cavarsela da sole anche dal punto di vista della gestione economica.

 

Oltre agli appartamenti e al nuovo parco giochi, a CasAmica si trova anche una sala ricreativa comune e il nuovo Centro d'ascolto della Caritas cittadina.