taivesartoria 1632478250067Non è un progetto nuovo, la sartoria e stireria Taivè, ma oggi inizia una nuova storia insieme alla cooperativa Vesti Solidale.

Il laboratorio Taivè, infatti, da qualche tempo è entrato a far parte della cooperativa del nostro Consorzio, nell'ottica della creazione di una filiera sociale dell'abbigliamento, che comprende anche il recupero e riciclo dei vestiti usati e della riduzione degli sprechi, settore in cui Vesti Solidale è attivo da anni, con la raccolta degli indumenti usati e con la catena di negozi di second hand Share.

La sartoria Taivè (che significa filo in lingua romanì) è una sartoria e stireria che impiega donne in situazione di svantaggio per rammendi, riparazioni, stiro e piccoli lavori di sartoria.

Il laboratorio è stato aperto da Caritas Ambrosiana nel 2009 come progetto di inserimento sociale e lavorativo dedicato a donne rom. L'idea era quella di consentire ad alcune donne di nazionalità kosovara e macedone che vivevano nel campo rom di via Novara, e che erano già conosciute e seguire dalla Caritas, di emanciparsi dalla cultura patriarcale in cui erano imprigionate.

Il progetto lavorativo è stato poi aperto anche ad altre donne di differenti nazionalità con storie diverse ma sempre difficili alle loro spalle: dal carcere alla tratta. Questo ha fatto di Taivè non solo una stireria e sartoria che offre un servizio di qualità alla clientela prevalentemente del quartiere, ma anche un vero e proprio laboratorio culturale tutto al femminile, dove le donne, grazie al prezioso aiuto di maestre di bottega, imparano il mestiere: rammendare, cucire, stirare e realizzare piccoli lavori sartoriali.

taivesartoria 1632478128864Dall’inizio dell’avventura di Taivè sono state formate nel laboratorio circa una quarantina di donne, la maggior parte giovani sotto i 30 anni, appartenenti a 14 nazionalità. Alcune di loro sono rimaste nel laboratorio assumendosi responsabilità sempre maggiori, mentre ad altre, una volta finito il loro periodo dentro Taivé, di essere accompagnate nel mondo del lavoro.

Grazie alla collaborazione con Vesti Solidale, ora Taivè entra in una nuova fase, quella del recupero del materiale.

Matteo Lovatti, presidente di Vesti Solidale, afferma: «la sinergia tra le nostre realtà, la possibilità di allargare la rete di distribuzione e di riciclare i capi d’abbigliamento, potrebbe rappresentare per Taivé uno sviluppo importante verso la sostenibilità economica che rimane la grande partita da giocare».

 

La sartoria e stireria Taivé si trova in via Eugenio Carpi, angolo via Adolfo Wildt – Milano.

 

Leggi anche l'articolo che Vita ci ha dedicato