infermiera di comunita

Una volta c'era il medico di famiglia, oggi c'è anche l'infermiera di comunità.
Succede nel lecchese, dove la nostra cooperativa L'Arcobaleno è capofila del progetto Integr-Aree che coinvolge il territorio della Valsassina e la zona dei comuni di Annone, Bosisio Parini, Cesana Brinza, Rogeno e Suello.

Chi è l'infermiera di comunità?
È una figura con professionalità nelle aree sociale, sociosanitaria e sanitaria, che lavorerà in modo strettamente connesso con gli operatori del territorio e farà da ponte tra i vari servizi e le prestazioni.

È di supporto prevalentemente agli anziani e alle persone in condizioni di fragilità, che hanno bisogno di più tipi di supporto, di assistenza, e soprattutto di una integrazione tra i tanti servizi e aiuti.

L'Infermiera di comunità, tecnicamente, ha il compito di fare da “care manager”: cioè di gestire il benessere della persona in carico, a partire dalla rilevazione dei bisogni del cittadino/paziente nelle sue molteplici componenti, capace di effettuare a domicilio il monitoraggio delle condizioni di salute delle persone anziane e fragili indicate dai medici di medicina generale e dagli assistenti sociali, di assicurare che vengano somministrate le terapie quotidiane, integrandosi anche alla rete della famiglia, del vicinato e a quella dei servizi sociali e di volontariato.

L'obiettivo è anche supportare le persone fragili e le loro famiglie a orientarsi tra diversi interlocutori con cui si ha a che fare nella malattia e nella vecchiaia. Il progetto è attualmente in una fase sperimentale che avrà termine il 31 agosto 2019.

 

Contatti e informazioni sul volantino allegato