Venerdì 4 Ottobre, alle 18.00, al teatro Delfino in via Dalmazia 11, a Milano, si terrà la lettura di frammenti di espressione poetica nati dal progetto 'La dimora del tempo sospeso'.

Il tempo sospeso è il tempo che vivono le persone con HIV/AIDS: un tempo non più breve, grazie al progredire delle cure, ma minacciato dalla malattia cronica, latente, desolante e impietosa, ancora oggetto di stigma.

Grazie a un progetto realizzato dal Coordinamento Regionale delle Case Alloggio per persone con HIV/AIDS della Lombardia (C.R.C.A. Lombardia)  con il contributo della Regione Lombardia e il sostegno di Caritas Ambrosiana, Caritas Bergamasca, Caritas Cremonese, Anlaids Lombardia, Gruppo Pro-positivo Beta2 e Lila Milano Onlus, gli ospiti, i volontari e gli operatori delle 25 Case Alloggio presenti in Lombardia sono stati coinvolti in laboratori di espressione poetica.

L’espressione poetica ha permesso di portare alla luce e esternare pensieri ed emozioni mai espressi a parole, nati proprio da questo tempo sospeso: tempo di difficile gestione e di difficile comprensione. Sospeso tra deboli speranze e forti minacce. Un tempo in cui emergono domande inespresse sulla vita e sulla morte entro una percezione di sé e del mondo che non collima con il sentire comune e a cui il sentire comune fatica a rispondere… o preferisce ignorare.

Per saperne di più leggi l'articolo sul sito di Caritas Ambrosiana, scarica il volantino o cerca l'evento su Facebook