farsi prossimo Sammartini

La Farsi Prossimo è la prima cooperativa sociale promossa dalla Caritas Ambrosiana. E quella che, in un certo senso, ha dato origine all'esperienza del Consorzio Farsi Prossimo, perché è stata tra le prime cooperative che hanno fondato il nostro Consorzio.

La cooperativa Farsi Prossimo festeggia quest'anno i suoi primi 25 anni, e lo fa con una serata evento mercoledì 13 giugno, a partire dalle 18.30, all'Auditorium San Fedele di Milano (via Hoepli 3b).

Alcune delle più note voci della tv, fra speaker e doppiatori milanesi, saranno protagoniste del progetto Le Voci della Televisione: una serata di solidarietà, musica ed emozionanti storie reali di riscatto e altruismo.


Racconti che parlano di generosità, coraggio, speranza e rinascita, ma soprattutto vicende vere, legate all’esperienza e alla quotidianità della cooperativa Farsi Prossimo che, da un quarto di secolo, fornisce una risposta operativa alle situazioni emergenziali di richiedenti asilo, titolari di protezione internazionale, donne, minori e altri soggetti vulnerabili, attraverso housing sociale, progetti educativi e laboratoriali o servizi di accoglienza, consulenza e orientamento.

Storie come quella di Erion (il nome è di fantasia, ma la storia no), un ragazzo albanese nato in un paese con poche case e tanta terra difficile da coltivare. Uno abituato ad alzarsi presto, a convivere con la fatica, arrivato in Italia da piccolo per cercare di aiutare la sua famiglia.
Tra le sue qualità migliori, dice lui, non c’è certo il carattere. Erion è chiuso, ostinato, ma grazie alla sua testardaggine ha tirato sempre dritto evitando pericolose deviazioni.
È andato a scuola, ha imparato l’italiano, ha preso la licenza media, ha fatto un tirocinio e, sempre con l’aiuto della sua educatrice, ha iniziato a fare il giardiniere.
Adesso vive ancora in un paese con poche case, questa volta a pochi chilometri da Milano, dove tutti lo conoscono e gli vogliono bene. Le novità, però, non finiscono qui: Erion ora ha una ragazza da un anno e mezzo e ha addirittura scoperto un suo lato simpatico.

A raccontare questo e altri frammenti di vita, queste piccole battaglie di tutti i giorni contro povertà, violenza ed emarginazione, alcune voci a tutti familiari come quelle della televisione.

Nel corso della serata, infatti, saranno proprio le “voci italiane” di reality, programmi e documentari famosi come Sentieri, One Piece, Power Rangers, Fratelli in Affari, Flinstones, Pokemon, 4 Ristoranti, Street Fighter II, Doraemon, Donne Detective, Lebowitz vs Lebowitz, Good Girl, Vikings o American’s Top Model, insieme alle voci della pubblicità e dei canali nazionali, a prestare la propria vocalità ai veri protagonisti degli episodi narrati.
Sul palco assieme a Marco Troiano (attore e speaker pubblicitario) ed Elda Olivieri (attrice e doppiatrice), che hanno fortemente sostenuto l’evento curandone anche la direzione artistica e parte dell’organizzazione, anche Ruggero Andreozzi, Simona Biasetti, Luca Bottale, Francesco Cataldo, Dania Cericola, Serena Clerici, Dario Maria Dossena, Jolanda Granato, Enrico Maggi, Lisa Mazzotti, Angela Ricciardi, Massimiliano Rossi e Claudio Colombo, che presenterà la serata.

Ad arricchire lo spettacolo, la musica de I Residuati Belli e le vocalità di Francesco de Marco e Annasole Podestà.

«L’evento Le Voci della Televisione è un modo del tutto insolito, per la cooperazione sociale, di aprirsi a un mondo, quello dello spettacolo, spesso molto distante dal nostro – spiega la presidente della cooperativa, Annamaria Lodi. – È stato un lavoro entusiasmante costruire con gli attori il percorso che darà finalmente voce alle storie personali di chi altrimenti non avrebbe modo di raccontarsi. L'organizzazione della serata è stata per noi anche l'occasione di ripercorrere alcune delle tappe fondamentali nella storia della cooperativa e di aprirci alla città in un modo diverso».

In apertura, un aperitivo offerto da M’ama Food, servizio di ristorazione e catering dal mondo, nato per valorizzare le culture culinarie delle donne ospiti dei servizi della cooperativa e per sostenerne il processo di integrazione sociale e lavorativa.

M’ama Food curerà anche il brindisi ufficiale che chiuderà l’evento.

 

Qui la locandina dell'evento

La serata è aperta a tutti ma è necessaria la prenotazione all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..