concertoSanMarcoIl concerto di sabato 8 aprile è stato un evento molto apprezzato dalle persone che hanno partecipato  alla serata.

Più di 700 persone hanno potuto ascoltare il meravigioso Requiem di Mozart interpretato dall'orchestra Filarmonica Italiana con la guida del maestro Barbieri e le voci dei due cori Gruppo Corale “Canticum ’96” e Coro da Camera di Varese diretto da Gabriele Conti.

Oltre a loro i solisti  Ottavia Vegini, soprano; Marzia Castellini, Contralto; Giovanni Caccano, tenore; e Piermarco Viñas, basso.

Una bella occasione per il progetto Cascina Monlué La Corte del Bene Comune.

Per sapere di più di Cascina Monlué, la Corte del bene comune guarda il video, leggi gli altri articoli o scarica la presentazione del progetto.
E non dimenticarti di seguirci su facebook!

 

 

il nostro Presidente Giovanni Carrara e il maestro Adriano Barbieri Torriani

Davvero una bella serata quella di sabato 8 aprile: più di 700 persone hanno potuto ascoltare il meraviglioso Requiem di Mozart interpretato dall'orchestra Filarmonica Italiana con la guida del maestro Barbieri e le voci dei due cori Gruppo Corale “Canticum ’96” e Coro da Camera di Varese, e dei solisti  Ottavia Vegini, soprano; Marzia Castellini, Contralto; Giovanni Caccano, tenore; e Piermarco Viñas, basso.

Un'occasione importante anche per far conoscere il progetto Cascina Monlué La Corte del Bene Comune.

granelli1

 

«La Corte del bene comune è un progetto che riguarda la città di Milano: il recupero del borgo storico di Monlué, luogo caro ai cittadini e che però negli anni è caduto in progressivo degrado» - ha detto Giovanni Carrara, presidente del Consorzio Farsi Prossimo, che è capofila di una cordata di realtà del privato sociale che guiderà la ristrutturazione e rivitalizzazione della Cascina Monlué intervenendo all'inizio del concerto per presentare il senso dell'iniziativa.

«Nel 2014 il comune di Milano ha messo a bando questi spazi con l'impegno, per chi se lo fosse aggiudicato, di riportare questi spazi a una funzione sociale e culturale per la città.

Questa sera iniziamo quindi questo cammino, ed è bello iniziarlo qui, nel centro città. Il borgo di Monlué è stato fondato dall'ordine degli Umiliati, e la chiesa da cui dipendeva, santa Maria in Brera, si trova proprio qui vicino: ci piace dunque che ci sia un legame tra centro e periferia che è iniziato nei secoli scorsi e che si rinnova oggi.

Oggi lanciamo questa sfida: a noi, a voi e a tutta la città, perché questo cammino si realizzi insieme, per costruire insieme il “bene comune”, e per portare di nuovo fruibile a tutti questo bellissimo luogo».