donavalore 1Il progetto di raccolta e recupero degli indumenti usati della Rete R.I.U.S.E. compie 20 anni.
Un traguardo che è una festa, ma anche occasione per riflettere sul percorso compiuto, sulle difficoltà superate e sui nuovi obiettivi da raggiungere.

Questo compleanno speciale sarà celebrato mercoledì 30 maggio 2018, dalle 9.15 alle 12.45, all’Auditorium San Fedele di via Hoepli 3/b a Milano, con il Primo Convegno Internazionale della Rete R.I.U.S.E.

La Rete R.I.U.S.E. (Raccolta Indumenti Solidale ed Etica) è promossa da Caritas Ambrosiana e raduna tutte le cooperative che, sul territorio della Diocesi di Milano e non solo, gestiscono il recupero degli indumenti usati.
La raccolta indumenti usati da parte delle Cooperative Sociali promosse da Caritas Ambrosiana nasce nel 1998. Nel 2012 le Cooperative della Diocesi di Milano hanno costituito la Rete R.I.U.S.E. alla quale, dal 2017, si è unita Caritas di Brescia. Obiettivo fondante del loro lavoro è generare risorse economiche finalizzate alla realizzazione di servizi socio-assistenziali, educativi e sanitari destinati a persone in situazione di disagio, unitamente alla creazione di nuova occupazione per persone in stato di difficoltà.

Qui il programma del convegno

Ma non solo: R.I.U.S.E. garantisce anche alle amministrazioni comunali il risparmio economico derivante della riduzione dei costi di smaltimento e la consistente riduzione dell’impatto ambientale.

Gli indumenti raccolti nei famosi “cassonetti gialli” vengono selezionati, igienizzati e rimessi in circolo. Solo una piccola parte viene donata ai bisognosi, mentre in gran parte vengono rimessi sul mercato, generando così imprese e posti di lavoro per persone svantaggiate.

 

donavalore 2

Chi butta i propri vestiti nei cassonetti gialli, quindi, non fa beneficenza, ma crea lavoro e promozione sociale.

Il sistema della raccolta degli indumenti usati, infatti, hanno generato negli anni un circolo virtuoso che, attraverso il lavoro, restituisce dignità alle persone, salvaguarda lʼambiente, propone modelli di consumo eco-compatibili e, alla fine, torna a restituire al territorio servizi per persone in difficoltà.

Inoltre i proventi vengono reinvestiti in progetti sociali: negli ultimi 10 anni sono stati sostenuti oltre 120 progetti, di cui hanno beneficiato 5300 persone, per un valore di oltre 3 milioni di euro.

Interventi che vanno dal sostegno e la creazione di servizi per anziani e persone con disagio psichico, messe in campo dalle cooperative Filo di Arianna e L'Arcobaleno del Consorzio Farsi Prossimo, a progetti di agricoltura sociale e formazione lavorativa per adulti in difficoltà della cooperativa Farsi Prossimo, al sostegno di spese mediche e dentistiche per bambini e ragazzi ospitati nelle comunità per minori di Milano presso il Poliambulatorio Jenner.

Leggi di più qui: Cassonetti gialli: sai dove vanno i vestiti che ci metti dentro?

 

Al convegno del 30 maggio interverranno anche i rappresentanti di associazioni e cooperative europee, che operano nel campo della cooperazione, con cui la Rete R.I.U.S.E. collabora da oltre tre anni, oltre a tutte le cooperative della Rete R.I.U.S.E.

Leggi qui il programma del convegno

Al termine verrà offerto un light lunch a tutti gli invitati.

 

Per ricevere l'invito al convegno è sufficiente richiederlo via mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.